Progetto SMART. Campagna raccolta on-line

Si invitano tutti i resiani a partecipare al progetto SMART anche in modalità on line.

Il progetto SMART nasce per preservare il patrimonio delle identità storiche e culturali delle comunità locali e offrire al turista nuove opportunità di scoprire e vivere l’area alpina. Tre sono i siti pilota coinvolti nel progetto, caratterizzati dalla presenza di piccoli musei e da aspetti paesaggistici e culturali significativi: i Museo delle Macchine Tessile nel Comune di Valdagno (Italia, Regione Veneto); Ecomuseo Val Resia nel Comune di Resia (Italia, Regione Friuli Venezia Giulia); Museo Castello di Ritzen nel Comune di Saalfelden (Austria).  Un ulteriore quarto museo è stato individuato dal consorzio, il Museo delle Macchine da Scrivere, situato nel Comune di Parcines (Italia, Provincia Autonoma di Bolzano - Alto Adige), che sarà integrato nell'innovativo circuito museale.

Il progetto SMART mira ad aumentare l’attrattività ed accessibilità dei piccoli musei dell’area alpina, attraverso la creazione di un innovativo circuito museo, trasformandoli in un un’opportunità di sviluppo socio-economico per le comunità locali in cui sorgono. Accessibilità ed innovazione sono i temi centrali del progetto SMART. Il circuito museale proposto sarà non solo accessibile a chiunque per garantire una fruizione turistica inclusiva, ma anche ovunque superando le distanze geografiche, particolarmente ostacolanti nell’area alpina.  Grazie all’utilizzo del design for all e delle nuove tecnologie quali l’intelligenza artificiale e la realtà virtuale, il visitatore sarà in grado di visitare il circuito dal vivo o da remoto, godendo di un’esperienza completa delle identità alpine e mettendo in relazione territori diversi.

Gli interventi pilota svilupperanno modalità innovative di fruizione del patrimonio dei musei presenti nei siti pilota e del territorio in ottica inclusiva, accessibile, esperienziale, interattiva, multimodale, fisica e virtuale, multisensoriale, emozionale e relazionale. Tali interventi aumenteranno significativamente l’accessibilità dei siti, ne promuoveranno la cura presso la comunità locale e miglioreranno l’esperienza di tutti i visitatori.

I siti pilota ospiteranno 2 tipi di intervento:

  • Gli spazi museali saranno riorganizzati per ospitare i nuovi contenuti (percorsi tematici, installazioni multimediali interattive, stampe 3D, realtà aumentata)
  • Gli spazi esterni ospiteranno i nuovi itinerari Silent Play, corredati da nuove segnaletiche accessibili, con partenza dalle sedi museali e con il tema dell’acqua come sfondo comune (torrente Agno a Valdagno, torrente Barman a Resia, lago Ritzensee a Saalfelden) declinato secondo le specificità del sito (centraline idroelettriche, paesaggio, attività umane, ec…).

Saranno impiegate tecnologie comuni per connettere i siti in una piattaforma web per circuito museale virtuale condiviso e aperto a ulteriori ampliamenti; realtà aumentata negli spazi museali per accrescere valore e attrattività; dotazione di 40 tablet per i visitatori e 10 hotspot I-beacon nei musei; sistema di radioguide wireless immersive per itinerari-evento (Silent Play) interattivi, multimodali, emozionali e relazionali basati su drammaturgie originali dei luoghi; App dedicata per la visita interattiva.

CHIUNQUE PUO' PARTECIPARE. Maggiori info nell'allegata locandina.

SMART è un progetto finanziato dal Fondo Europeo di Sviluppo Regionale e da Interreg  Italia-Austria, della durata di 30 mesi (Settembre 2019- Marzo 2022).